logo-circle

Ponte per congiungere il mondo rurale e quello cittadino…

…è, per sua natura, in perenne costruzione.
Progettato da tempo dalla Soat di Catania dell’Assessorato Reg. della Agricoltura, dello Sviluppo Rurale e della Pesca Mediterranea congiuntamente alla rete delle “Fattorie Educative” ha avuto l’inizio dei lavori l’anno scolastico 2012/13 con la scuola S. Orsola di Catania.

L’avanzamento dell’anno 2013/14 ha visto il coinvolgimento degli Istituti comprensivi di Catania: Diaz-Manzoni, De Roberto, Italo Calvino; i Circoli Didattici Sante Giuffrida, Nazario Sauro e San Domenico Savio (San Gregorio di Catania) e la scuola S.Luigi (Acireale), per un totale di 40 classi (37 classi II elem.)

Per l’anno 2014/15 alle sopraelencate scuole si aggiungeranno altri Istituti Comprensivi/Circoli Didattici che ne hanno già fatto richiesta.

Il ponte dei bambini è un percorso di 7 anni che ha inizio con i bambini della II elementare e il suo termine con la III media; un percorso di dialogo e amicizia proposto dalla Rete delle Fattorie Educative in collaborazione con l’Assessorato Regionale dell’agricoltura, dello sviluppo rurale e della pesca mediterranea. 

 

 

Il metodo:

Tutti i percorsi sono coordinati da esperti della formazione e sempre realizzati alla presenza del contadino/fattore/titolare aziendale, unico che con la propria esperienza è in grado di trasmettere la cultura rurale ed il senso del prendersi cura.

Ogni tappa segue i principi della pedagogia attiva: il bambino è un esploratore che affianchiamo nel suo percorso: si cammina in nuove esperienze affrontandole anche con le tecniche del gioco, sino a più complessi contenuti relativi alla rinvenimento dei nessi di rete e sistemi complessi, come per la scoperta dei cicli della natura.

Il percorso prevede:

        • La presentazione del percorso a dirigenti ed insegnanti inizialmente coinvolte (2^ elementare);
        • Le tappe in azienda (due/tre l’anno ad accezione del primo che ne prevede una sola in primavera) è preceduta dalla lettura di un testo/racconto sul tema della tappa e da un’incontro in classe con il Tutor (figura che accompagnerà la classe lungo i sette anni del percorso). Seguono approfondimenti in classe a cura dell’insegnante con cui il tutor concorderà eventuali contenuti specifici da inserire nel percorso, anche in relazione ai più tradizionali programmi didattici, nonché l’invio di materiale di studio a mazzo e-mail;
        • Dalla 4^ elementare alla 2^media si prevedono campi estivi con permanenza di una settimana presso una azienda/fattoria didattica aderente alla rete “Fattorie Educative”;

Il_ponte_illustr